facebook
logotype
deco

You are here: Home Da fare e da vedere La Rocca di Calascio, in escursione o in auto.

img1
img2
img3
img4
La Rocca di Calascio, in escursione o in auto. PDF Stampa E-mail

La Rocca di Calascio è un castello situato a 1460 Mt. sul livello del mare, si trova nel comune di Calascio (AQ) ed è uno dei castelli più elevati d'Italia. Forse alcuni ricorderanno l'effige del francobollo da 50 lire che ritraeva proprio questo castello.Si fa risalire la costruzione della rocca intorno all'anno mille, mentre il primo documento storico che ne certifica l'esistenza è del 1380.  In questo periodo era una torre di guardia, di forma quadrangolare. Fu poi nel XIV e XV che la rocca assunze la configurazione definitiva. Il piccolo borgo sottostante è il classico esempio abruzzese di organizzazione tardo-medievale. La parte sommitale, formata dalla torre quadrata e da un piccolo recinto difensivo, sovrasta il nucleo racchiuso tra mure interrotte da torri sia quadrate che circolari.

Vicino al castello sorge la piccola chiesa a pianta ottagonale dedicata alla Madonna della Pietà. Costruita verso la fine del '500 come ringraziamento alla vergine per la sconfitta di una banda di briganti che infestava la zona.

Nel 1703 un violentissimo terremoto distrusse il piccolo borgo di Rocca Calascio che fu quasi abbandonato, poichè la maggior parte degli abitanti si trasferirono al sottostante paese di Calascio.

La parte più bassa del paese fu abitata fino agli inizi del '900, poi un ulteriore periodo di emigrazione svuotò totalmente Rocca Calascio.

Oggi una serie di interventi di recupero sviluppatisi negli ultimi decenni hanno permesso di rivedere il paese con abitanti stabili, anche se pochi.

Dal Ristocamping è possibile raggiungere il castello sia a piedi che in auto.

A piedi:

Dislivello: 210 mt.

Tempo di percorrenza: tre ore a/r.

Dal campeggio si raggiunge in breve il laghetto di Santo Stefano (1220 mt.). Da qui si prende a destra lungo un tratturo che attraversa i campi e va a ricongiungersi alla strada provinciale per campo Imperatore. la si oltrepassa e si scende nel Piano Lucchiano (1202 mt.). Si attraversa tutto il piano coltivato a campi aperti si prosegue in salita nella valle fino a ricongiungersi ad una strada sterrata. Si continua a destra e poco dopo di nuovo a destra lungo una sterrata in netta salita (cartello di divieto di accesso).In breve si arriva in vista del castello (1460).

Al ritorno si percorre la strada di andata fino alla prima netta curva verso destra. Si abbandona la strada e si prende un panoramico sentiero che taglia a mezza costa il monte delle croci per poi scendere a santo Stefano.

In auto:

Dal campeggio tornare al bivio con la strada provinciale. Andare a sinistra in direzione di Calascio che si raggiunge percorrendo 5 km. superare il paese e al primi incrocio che si incontra andare a sinistra (indicazioni) e dopo circa 150 metri di nuovo a sinistra (indicazioni). Percorrere la tortuosa strada per circa tre km. e parcheggiare dove possibile. Ora a piedi per circa 20 minuti e si è al castello.

Alcune immagini della Rocca: